Istanbul, 26 settembre

I fedeli cantano all’unisono, ondeggiano al ritmo della musica.
I dervisci iniziano a ruotare, uno dopo l’altro.
Socchiudono gli occhi, aprono le braccia.

Sacro è parola concreta.

Annunci

~ di gipo su 2011.

6 Risposte to “Istanbul, 26 settembre”

  1. Ah sì?
    Io al solo pensiero vengo assalito dalla nausea!!!

    Che stomaco questi Turchi!
    (cose turche, appunto!)

    —Alex

  2. Sisi…a gyrare…chissà quanti “zampironi” prima!

  3. vedo che sei incappato nella funzione “ammazza sacro” del comitato per il 2011 anno nerd…
    bellissimo post! 😀
    non ti curar di loro…
    :DDDDDDDDDDDD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: