Chania, 19 maggio

Non credo alle sensazioni. Non vuol dire che non le senta.
E alla vigilia di questo viaggio, avevo una sensazione strana, un nodo alla gola.

Ma sono bastati i tavolini con le sedie impagliata tinte di bianco, nel bar alla fermata dei bus, a sentirmi a casa. 
Non ho mai passato lunghi periodi in Grecia, ma quei tavolini, con i vecchi a bere l’ouzo, mi sono familiari. In fondo, siamo tutti bagnati dallo stesso mare. O semplicemente, hanno quell’aria di provincia, quella da cui si scappa, a cui si finisce per ritornare.

Annunci

~ di gipo su 2013.

15 Risposte to “Chania, 19 maggio”

  1. Eh sì, la Grecia è una mancanza importante nel mio diario di viaggio.
    Bisognerà che rimedi presto.

    —Alex

  2. che bello ❤

  3. scusa ero io, è che ero rimasta loggata con un account anonimo 😉

  4. wow… solo, WOW…

  5. Se mi tornavano meglio i voli, il prossimo weekend venivo davvero… PS: la Provincia è una categoria dello spirito: sostituisci l’ouzo con birra, il bar con un Biergarten e la trovi anche qui (e anche in centro! Monaco è un paesone…).

  6. A me la provincia non manca per niente… Anzi, anche da questa provincia che è Firenze me ne vorrei andare.

    • buonasera contessa!
      Firenze non è abbastanza provincia per sentirne la mancanza 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: