Padule, 23 gennaio

•2014 • 4 commenti

Vedere l’alba sul padule di bientina è uno spettacolo.
Il sole, spuntato solo per metà si riflette sui campi allagati e indora le ragnatele umide di rugiada.
Sul lato ovest della strada dove i raggi del sole non sono ancora arrivati, la nebbia continua a salire, il colpo di coda prima di diradarsi.

Uno scenario bellissimo.
Però facciamo che fino al 2015 non se ne riparla, ok?

Unione Europea, 15 gennaio

•2014 • 15 commenti

Egr. Sig. Gipo,
abbiamo rilevato negli ultimi tempi una preoccupante crescita del suo debito di sonno che ad oggi ha assunto dimensioni preoccupanti. La preghiamo pertanto di intraprendere prontamente efficaci misure correttive e di contenimento per riportare tale debito all’interno dei parametri di stabilità, prima che si debba aprire una procedura di infrazione nei suoi confronti. 
Cordialmente, 
Angela Merkel

————-

Ps: metterò prima possibile alcune foto di Lisbona, lo prometto. Prima, però, devo risolvere questo increscioso incidente….

Lisbona, Tasca do Chico, 8 gennaio

•2014 • 2 commenti

Aggiornamento: Pereira in realtà si chiama in realtà João Carlos, canta il fado da 43 anni, ed è riuscito a spillarmi 15 euro per un suo cd con dedica.
Buon ascolto

Lisbona, Tasca do Chico, 6 gennaio

•2014 • 4 commenti

Il locale è minuscolo, strapieno. Il padrone, un signore dal viso tondo e i baffi grigi – esattamente la mia immagine del Pereira di Tabucchi – chiude la porta e abbassa le luci.

La Tasca do Chico si zittisce all’istante. Anche le ordinazioni al bar si fanno sottovoce, ora.
Si alza il primo fadista. Ha una voce sgraziata ma intensa: è fado vadio questo, nasce da una ferita, non guarda alla tecnica.
Un tipo di mezza età, distinto, in impermiabile, giacca e cravatta, ordina la ventesima birra.

Una ragazza, con un ricciolo di note tatuato sul collo inizia a cantare, con una voce straordinaria.
Si chiudono gli occhi, per sentire il gusto di questo paese d’oceano, impastato di partenze e ritorni, di incontri ed abbandoni.

Poi Pereira accende la luce e riapre la porta. L’incantesimo è rotto, il tempo ricomincia a scorrere normalmente.

2013 in review

•2014 • 7 commenti

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

A New York City subway train holds 1,200 people. This blog was viewed about 6,200 times in 2013. If it were a NYC subway train, it would take about 5 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Paese, 27 dicembre

•2013 • 15 commenti

-Noi andiamo da tua sorella per il trasloco mi raccomando <bla bla bla> la sera chiudi i gatti <bla bla bla> attento alle galline <bla bla bla> la raccolta differenziata <bla bla bla> le piante <bla bla bla> ricordati l’allarme <bla bla bla>..
-Ok, solo una domanda: qual è il livello di perdite sostenibili?
-?!?
-Si, voglio dire, cosa NECESSARIAMENTE volete trovare vivo e in buono stato al vostro ritorno? Tutto non è una risposta valida.

(mi piace farli partire sereni..)

AGGIORNAMENTO

Alla fine, l’unica cosa che al ritorno dei miei non era in buono stato ero io. Per qualche legge del contrappasso, mi sono preso l’influenza.
Così imparo a fare il simpatico…

Pisa, 19 dicembre

•2013 • 22 commenti

IMG_20131219_114319 Qui si lavora come se non ci fossero le vacanze di Natale alle porte…